Toscana events

BLOG

Caricamento...
NEWS
Caricamento...
icona icona icona

SCOPRI GLI ALTRI SOCIAL IN INGLESE

icona icona icona icona icona icona icona icona
Indietro
Da
giovedì
19
maggio2016
ferragamo
Dove
Museo Ferragamo
Piazza di Santa Trinita, 5/R
Firenze
Quando
Da: 19/05/2016
a: 07/04/2017

Organizzazione
Museo Ferragamo
web Sito:
tel Telefono:
055 3562846 / 055 3562813
evento mostre

Mostre

CondividishareNew
preferiti
Articolo aggiunto ai preferiti

[call to action: per usare le Wishlist è necessario scaricare l’app travel intoscana]

Ferragamo: una mostra tra arte e moda

Dal 19 maggio 2016 al 7 aprile 2017 la mostra organizzata dal Museo Ferragamo coinvolgerà Uffizi, Biblioteca Nazionale, Museo Marino Marini e Museo del Tessuto di Prato

Un dialogo tra il mondo dell'arte e quello della moda, analizzando contaminazioni, sovrapposizioni e collaborazioni. Ecco il cuore della mostra 'Tra arte e moda' organizzata dal 19 maggio al 7 aprile 2017 dal Museo Salvatore Ferragamo, che stavolta ha coinvolto varie istituzioni culturali dislocando il percorso espositivo in varie sedi: oltre al museo della maison fiorentina sono coinvolte la Biblioteca Nazionale, gli Uffizi, il museo Marino Marini e il Museo del Tessuto di Prato. Quattro i curatori della mostra: Stefania Ricci, direttore del museo Ferragamo, insieme a Maria Luisa Frisa, Enrica Morini e Alberto Salvadori. Al museo Ferragamo il percorso inizia esplorando il mondo delle calzature della griffe, già negli anni '30 considerate manufatti artistici, poi prosegue mettendo a confronto le forme della moda con l'arte e mostrando collaborazioni tra artisti e stilisti, come Thayaht e Vionnet, Dalì e Cocteau con Schiaparelli. Infine, ecco gli artisti che hanno lavorato per la comunicazione della moda, analizzando l'esempio di Andy Warhol, che negli anni '50 era stato disegnatore e pubblicitario per riviste come Vogue e Glamour. In questa sezione della mostra sono esposte pagine di riviste di moda, scatti fotografici e il noto 'The souper dress', un abito in carta, cellulosa e cotone prodotto negli anni '60 con il celebre motivo Campbell Soup. Poi la mostra ricrea l'atelier degli anni '60 della sarta Germana Marucelli, al tempo luogo d'incontro di artisti e intellettuali, ed infine esplora il moodboard (quel collage di immagini usato oggi dagli stilisti), le opere dell'artista britannico Yinka Shonibare e il lavoro di autori come Hussein Chalayan e Martin Margiela. Negli altri musei invece si esplora la relazione tra arte e moda nella stampa a partire dai primi del Novecento (alla Biblioteca Nazionale), l'Ottocento nella moda (nella sala del Fiorino agli Uffizi), i tessuti d'artista firmati da nomi celebri come Lucio Fontana e gli arazzi (al museo del tessuto di Prato), e le collaborazioni tra artisti e moda (al museo Marini). Le vetrine della boutique Ferragamo di Firenze sono personalizzate con un progetto artistico di Riccardo Benassi, che ha interpretato varie frasi di artisti e stilisti con speciali progetti visual e grafici.