Monte Amiata
Il centro storico di Piancastagnaio

BLOG

Caricamento...
NEWS
Caricamento...
icona icona icona

SCOPRI GLI ALTRI SOCIAL IN INGLESE

icona icona icona icona icona icona icona icona

Trekking sul Monte Amiata: percorsi a piedi, in bici o a cavallo

Sentieri tra i borghi e le oasi naturali

amiata panoramica
Il Monte Amiata è una presenza inconfondibile nel panorama della Maremma: unica vera montagna della Toscana meridionale, è con i suoi 1736 metri il più elevato tra i vulcani spenti italiani. Noto per i suoi centri medievali, per la sua gastronomia e per le sue piste da sci, è rivestito a partire dagli 800 metri da una magnifica foresta che alterna il castagno all'abete e al faggio. Affacciato a nord-est sui dolci paesaggi della Val d'Orcia, l'Amiata chiude verso oriente il panorama della Maremma, ed è a portata di mano dalle colline di Grosseto.

Chi s'interessa alla storia ha a disposizione i centri storici di Arcidosso, Castel del Piano, Santa Fiora e Seggiano e numerosi monumenti isolati. Le Riserve Naturali Provinciali del Monte Labbro e del Monte Penna, che si estendono intorno ai due più importanti satelliti del Monte Amiata e l'Oasi WWF del Bosco Rocconi, base per i progetti di reintroduzione del capovaccaio in Maremma.

I sentieri del Parco Faunistico dell'Amiata
, sul versante settentrionale del Monte Labbro, permettono di avvistare cervi, daini, lupi, camosci e caprioli. Una fitta rete di itinerari escursionisticche interessano entrambi i versanti della montagna.

Da Roccalbegna a Rocchette di Fazio    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 10 km

Questo piacevole itinerario percorre a mezza costa la solitaria valle dell'Albegna, traversa vari valloni e raggiunge il pittoresco borgo di Rocchette. I primi 2 km sono su una strada asfaltata, il resto utilizza delle tranquille strade sterrate, alla fine si può raggiungere (altri 3 km) Semproniano.

Da Roccalbegna all'Oasi WWF dei Rocconi    

Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 16 km

Sulle alture della destra orografica dell'Albegna, raggiunge il Fosso il Rigo e risale verso il bosco e il casale dei Rocconi, cuore dell’omonima area protetta dal WWF.

Da Arcidosso al Monte Labbro e a Roccalbegna    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta -  13 km

La traversata della montagna che si affianca da sud all'Amiata consente di ammirare vasti panorami e di visitare il "tempio" giurisdavidico costruito sui 1193 metri della cima. Toccato il podere le Capanne, si scende al centro storico e alle torri calcaree di Roccalbegna.

Da Santa Fiora a Selva    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 9 km

La prima parte della traversata dalle pendici dell'Amiata al Monte Civitella e a Castell’Azzara include lunghi tratti su strade asfaltate. Si scende alla valle della Fiora, si risale lungo quella dello Scabbia, alla fine si tocca il Convento della SS. Trinità.

Da Arcidosso al Monte Labbro e a Roccalbegna    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta -  11 km

Quasi interamente su strade sterrate, sale al Monte Labbro tra i campi e i pascoli del versante orientale, con ampi panorami sul Monte Amiata. La discesa è in comune con l'itinerario precedente.

Da Selvena a Castell'Azzara    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 7 km

La traversata del massiccio del Monte Penna e del Monte Civitella inizia con una ripida salita e prosegue toccando il Poggio della Vecchia e la sorgente delle Fossatelle.

Da Arcidosso alla Fonte alle Monache e a Santa Fiora    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 14 km

Uno dei più interessanti sentieri dell'Amiata. Si sale tra bellissimi castagneti, si raggiunge l'Anello della Montagna e lo si segue fino alla Fonte delle Monache. La discesa tocca le abetine di Poggio Trauzzolo e le pareti trachitiche de Le Mura.

Da Seggiano a Castel del Piano e ad Arcidosso    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta -  9 km

Il comodo itinerario che collega i paesi del versante grossetano dell'Amiata scende al castello del Potentino e al torrente Vivo, risale a Castel del Piano e prosegue con qualche saliscendi fino ad Arcidosso.

L'Anello della Montagna    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 24 km

Il più lungo e famoso sentiero dell'Amiata compie il periplo della montagna tra i 1000 e i 1300 metri di quota e traversa boschi di faggio, abete, cerro e castagno. Dal versante grossetano lo si raggiunge salendo in auto a Fonte Capo Vetra, al Prato delle Macinaie, alla Fonte alle Monache e alla Madonna del Camicione. A piedi, si possono seguire i sentieri che salgono da Castel del Piano, Arcidosso e Santa Fiora.

Da Rocchette di Fazio a Semproniano e a San Martino sul Fiora    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta -  14 km

Questo percorso di raccordo consente di raggiungere la zona dei Tufi di Sovana, Pitigliano e Sorano. Dopo aver raggiunto il capoluogo si prosegue a sud verso Catabbio e San Martino.

Da Selva a Selvena    
Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 1 km

La traversata prosegue ridiscendendo alla valle dello Scabbia, scavalcando il Poggio Fontenassa e toccando le case di Poggio Montone. Da Selvena si possono raggiungere verso sud (4 km a/r) le rovine di Rocca Silvana.

(Fonte: Provincia di Grosseto )

Offerte disponibili nei dintorniOfferte disponibili nei dintorni
Quando:
Da:01/gen/2017 a: 31/dic/2017
Dove:
Via delle Cellane, 9 Comune:Castel del Piano
Quando:
Da:03/mar/2017 a: 17/dic/2017
Dove:
Loc.Valle Bisogna, San Quirico Comune:Castell'Azzara
Quando:
Da:24/giu/2017 a: 21/lug/2017
Dove:
Podere San Niccolò n.29, Località Poggio Rosa Comune:Castiglione d'Orcia
VEDI TUTTE