Anghiari
Montefioralle

BLOG

Caricamento...
NEWS
Caricamento...
icona icona icona

SCOPRI GLI ALTRI SOCIAL IN INGLESE

icona icona icona icona icona icona icona icona

Un itinerario tra borghi storici
Scopri i più belli d'Italia

Fortezze e paesaggi fiabeschi della Toscana

Le mura di Buonconvento e Porta Senese

di Jennifer Mallegni


Se siete alla ricerca di luoghi dove poter staccare dallo stress della quotidianità ed arricchirvi culturalmente, quello che fa per voi sono i borghi più belli d'Italia. In tutto il territorio toscano si incontrano piccole perle, dove in ogni angolo hanno tante sorprese da offrire: chiesette che custodiscono opere d'arte pregevoli, trattorie che proponogno la buona cucina toscana e le botteghe dove ancora si  svolgono antichi mestieri. Dalle Terre d'Arezzo, passando per le Terre Senesi fino alla campagna maremmana, ancora si ha la sensazione di vivere fuori dal tempo dove quelle atmosfere, quei sapori genuini e quegli odori autentici si respirano ancora.

Seguendo la strada del vino delle colline pisane, si incontra a Montescudaio, un'eccellenza nel panorama dei vini Doc. Ma il "nettare degli dei" non è solo l'unico motivo per una visita, qui infatti enogastronomia e storia si incontrano per farvi vivere un'emozione unica.
 
Immersi nella campagna aretina sorgono i suggestivi fortilizi medievali di Anghiari, Castelfranco Piandiscò,Ortignano Raggiolo e Loro Ciuffenna. Celebri non solo per i loro paesaggi fiabeschi ma anche per le suggestive cornici dei centri storici, dove  viuzze, torri, palazzi e chiesette romaniche li rendono speciali.

Nel cuore del Casentino, la vallata più bella della Toscana, Poppi si affaccia su un colle con il profilo inconfondibile della torre del castello. Coloro che vogliono rivivere il Medioevo in tutto il suo splendore non gli rimane che andare alla scoperta di questo centro, dal maniero fino al percorrere i percorsi delle badie e delle graziose piazze. 

Il viaggio prosegue nel Mugello, dove il più interessante è sicuramente Scarperia. L'insediamento fortificato, protetto da due grandi mura, ha nel suo cuore il gioiello più prezioso, ovvero Palazzo Vicari, un esempio notevole di costruzione trecentesca.
 
Nella Valle del Serchio, territorio ricco di natura dal paesaggio intatto e dalle antiche stazioni termali, fra i borghi più belli abbiamo Barga, Castiglione di Garfagnana e Coreglia Alteminelli, tre feudi medievali che mantengono ancora le  loro caratteristiche originali. Qui storia e natura creano incredibili itinerari sorici-artistici e naturalistici,  dove si ha la possibilità di conoscere la regina della montagna toscana, le Apuane.
 
Nel cuore della campagna argillosa delle Crete Senesi, in passato punto di passaggio della Via Francigena, una tappa suggestiva  è Buonconvento. Poco distante, di rara bellezza è Cetona, uno dei borghi di origine etrusca della Valdichiana, ed è salendo per le sue piccole strade lastricate, fra palazzi nobiliari e piazze rinascimentali, che riesce a trasportare in una dimensione fuori dal tempo. E ancora, San Casciano dei Bagni, sempre nelle Terre di Siena, con le sue terme, il castello e le torri medievali.

Nella verde Val di Cornia, poco lontano dal mare della Costa degli Etruschi, c'è lo splendido borgo medievale di Suvereto, con le case e le botteghe medievali del colore della pietra locale, dominate dalla Rocca Aldobrandesca, situata nel punto più alto del paese.

In una delle perle dell'Arcipelago Toscano, dove mare, cielo e terra si fondono come i colori della tavolozza di un pittore, troviamo Giglio Castello. Luoghi pittoreschi, torri a picco sul mare e sentieri trekking per full immersion nella natura, sono solo alcune delle bellezze che l'Isola del Giglio può offrire.
 
La Maremma oltre ai paesaggi selvaggi dei butteri lascia spazio  anche ai "sentieri del tufo". Un luogo sospeso nel tempo dove, nei borghi fortificati di Pitigliano e nelle necreopoli etrusche di Sovana, si possono ancora vedere le maestose testimonianze della civiltà etrusca.

Il nostra itinerario si conclude con altre tre perle del Grossetano: Montemerano, protetta da una triplice cerchia muraria dell'epoca medievale; Santa Fioranel versante meridionale del Monte Amiata; Porto Ercole nel comune del Monte Argentario, patria della zuppa di sarde e patate.